A ROYAL WEEKEND

Rinviamo La regola del silenzio (in programma all’Astra di Bellaria) per una commedia inglese con Bill Murray nei panni di Franklin Roosevelt. Allo Snaporaz da Giovedì 17:

A ROYAL WEEKEND (Gran Bretagna 2012, durata: 95 min.)


Nel giugno 1939 il Presidente Franklin Delano Roosevelt e sua moglie Eleanor ospitano il re e la regina di Inghilterra per un weekend nella loro casa di Hyde Park on Hudson. La prima visita di un monarca inglese in America sarà l’occasione per una speciale relazione tra i due Paesi, ma anche per una profonda comprensione dei misteri dell’amore e dell’amicizia.

REGIA: Roger Michell. SCENEGGIATURA: Richard Nelson. ATTORI: Bill Murray, Laura Linney, Olivia Williams, Olivia Colman, Elizabeth Marvel, Samuel West, Blake Ritson, Elizabeth Wilson, Jonathan Brewer, Andrew Havill, Martin McDougall. FOTOGRAFIA: Lol Crawley. MONTAGGIO: Nicolas Gaster. MUSICHE: Jeremy Sams. PRODUZIONE: Daybreak Pictures, Film Four, Free Range. DISTRIBUZIONE: BIM

Note del regista su Franklin Delano Roosevelt: Dopo aver concluso le riprese di questo film, mi è capitato di rileggere la copia, appartenuta a mio padre, e piena di macchie di tè, dei Diari da Berlino di William L. Shirer. Shirer era un giornalista americano che ha trascorso la maggior parte della Seconda Guerra Mondiale a trasmettere reportage radiofonici da Berlino. Nella trasmissione del 20 Luglio 1940, parla della candidatura di Roosevelt per il suo terzo mandato, evento che secondo la stampa nazista è stato ottenuto con metodi “aspramente condannati da tutti i testimoni”. Hitler teme Roosevelt. Sta solo ora cominciando a capire che il sostegno di Roosevelt alla Gran Bretagna è una delle ragioni principali per cui gli Inglesi hanno declinato le offerte di pace della Germania. Shirer cita poi questo passaggio significativo del Frankfurter Zeitung: Roosevelt è il padre delle illusioni degli Inglesi su questa Guerra. Può darsi che le sciatte tattiche di Roosevelt siano troppo per gli Americani, può darsi che non sarà rieletto, può darsi che, se rieletto, si atterrà scrupolosamente al programma anti-interventista del suo partito. Ma è anche chiaro che quand’anche non intervenga con la sua flotta, con il suo esercito, interverrà con discorsi, con intrighi, e con una potente propaganda che metterà a disposizione degli Inglesi. Scegliendo di andare contro gli interessi immediati del suo partito, e contro le correnti isolazioniste prevalenti nel suo stesso elettorato, Roosevelt ha offerto un’ autentica speranza all’Inghilterra in quella che deve essere apparsa, all’epoca, una situazione senza sbocco. Molti avrebbero visto una qualche forma di pace con Hitler come l’unica strada concreta per evitare una sommaria invasione. Il weekend all’ “Hyde Park on Hudson”, dodici settimane prima dello scoppio della Guerra, che è il soggetto del nostro film, diventa, nella mia mente, anche più di un ganglio storico: un momento in cui il più piccolo gesto ha la massima eco. Come nella teoria delle catastrofi, secondo cui il battito d’ali di una farfalla può generare, attraverso infiniti passaggi intermedi, una immane tempesta, così un morso ad un hot-dog (ironia della sorte, un Frankfurter, nientemeno) prefigura Omaha Beach e la vittoria in Europa. La meravigliosa sceneggiatura di Richard Nelson giustappone delicatamente il pubblico e il privato, la dimensione domestica e quella epica. La forza trascinante dei grandi eventi e il potere di persuasione di alcune grandi personalità si contendono il timone della Storia. Mio padre ha pilotato bombardieri Lancaster su Berlino, è stato abbattuto ed è stato prigioniero di Guerra. E’ morto da molti anni. Ripongo sullo scaffale il volume dei diari di Shrier appartenuto a lui e sento l’eco del ‘picnic reale’ vibrare ancora attorno a me. Roger Michell (giugno 2012)

SNAPORAZ – Cattolica

Giovedì 17/1 A ROYAL WEEKEND – ore 21,15

Venerdì 18/1 A ROYAL WEEKEND – ore 21,15

Sabato 19/1 A ROYAL WEEKEND – ore 21,15

Domenica 20/1 A ROYAL WEEKEND – ore 17,00 / 21,15

Lunedì 21/1 A ROYAL WEEKEND – ore 21,15

ASTRA – Bellaria

Venerdì 18/1 LA REGOLA DEL SILENZIO – ore 21,15

Sabato 19/1 LA REGOLA DEL SILENZIO – ore 21,15

Domenica 20/1 LA REGOLA DEL SILENZIO – 21,15

Lunedì 21/1 LA REGOLA DEL SILENZIO – ore 21,15