Marzo allo Snaporaz #1

Cominciamo il mese di Marzo con tanto cinema di qualità. Tutti gli eventi in questo mese saranno ad ingresso simbolico di 1 euro; tutto l’incasso raccolto verrà utilizzato per la digitalizzazione del Salone Snaporaz.

Aiutateci a comunicare questa iniziativa, sosteniamo insieme lo Snaporaz per mantenere vivo il cinema in centro a Cattolica 
 
“I cinema, in fondo, sono come chiese: magari per giorni non ci va dentro nessuno ma se qualcuno sente bisogno di pregare li deve trovare aperti” 
F. TRUFFAUT
Iniziamo con la rassegna dei DOC IN TOUR 2013 tutte le domenica pomeriggio (17,00) e lunedì sera (21,15)

Un sentito grazie alla FICE Emilia Romagna (Federazione Italiana Cinema d’Essai), all’Associazione Documentaristi Emilia-Romagna e alla Cineteca di Bologna/Progetto Fronte del Pubblico per il progetto e il sostegno al nostro cinema.
Ogni Mercoledì sera, dal 6 Marzo, Carlo Masini terrà un corso di Storia del Cinema. 4 incontri per capire lo sviluppo tecnologico e stilistico del cinema dalla sua nascita fino ai giorni nostri. Dalle 21 alle 23 Mercoledì 6, 13, 20 e 27 Marzo.
Ogni Domenica sera, dal 10 Marzo, avremo una proiezione di un film della cineteca di Bologna, cominciamo con “Lulù – Il vaso di Pandora” (Germania/1929) di Georg Wilhelm Pabst (131′) con Louise Brooks
 
In occasione della Festa della Donna (Venerdì 8/3) avremo anche una proiezione di THE LADY – diretto da Luc Besson sulla storia vera di Aung San Suu Kyi, Premio Nobel per la Pace 1991.

Gli eventi sono organizzati dal nostro cineclub in collaborazione con il Comune di Cattolica che ci concede gratuitamente il salone Snaporaz per tutta la rassegna di Marzo e sponsorizza interamente la serata organizzata per la festa della Donna
A seguire le prime proiezioni di domenica e lunedì
 
BUONA VISIONE!!!
Domenica 3 Marzo – ore 17,00
NADEA E SVETA. Regia: Maura Delpero, 2012, 62’

Come molte donne moldave, Nadea e Sveta sono emigrate in Italia per ragioni economiche. Le loro famiglie sono rimaste in Moldavia: Nadea ha lasciato figli ormai grandi, mentre Sveta ha dovuto affidare alla nonna la sua bimba di tre anni. Nel 2010 Sveta riceve i documenti che le permettono di tornare in Moldavia e rivedere finalmente la figlia dopo due anni e mezzo di lontananza. Alla partenza dell’amica, Nadea rimane sola a Bologna e cerca di reagire alla solitudine. Le due amiche continueranno a confidarsi ed aiutarsi a distanza. I loro destini si incroceranno fino ad invertirsi, in una storia di donne sempre pronte a ripartire.

Domenica 3 Marzo – ore 18,00
COME PRIMA PIù DI PRIMA MI AMERò. Regia: Alessandro Capitani, 2012, 50’

Quale cuore batte dietro un seno al silicone? Qual è il vero volto che si nasconde dietro a maschere ricostruite grazie al bisturi? Quindici donne partecipano a un concorso di bellezza molto particolare: Miss Chirurgia Estetica 2010. Quindici donne in gara tra loro per vincere la corona che dovrebbe premiare quella “rifatta meglio”. In un giorno d’estate a Rimini, nel cuore di un Paese come l’Italia che alla donna stenta a concedere un ruolo centrale nella società, sfilano sulla passerella del concorso l’ossessione della bellezza a tutti i costi e il mito dell’eterna giovinezza, il bisogno frivolo di apparire e quello più intimo, e più segreto, di essere amate, anche solo per pochi minuti.

Lunedì 4 Marzo – ore 21,15
A casa non si torna. Regia: Lara Rongoni, Giangiacomo De Stefano, 2012, 60’

“…i lavori “faticosi”, oggi, come nel passato sono considerati lavori preclusi alle donne…ah ah…ma cosa mi raccontate? Le donne li hanno sempre svolti questi lavori ma senza che nessuno li riconoscesse.” (Franca Rame). Ci sono Lavori considerati maschili che le donne svolgono già da tempo. Lavori duri e massacranti che testimoniano la caparbietà e il coraggio di alcune donne che, nel silenzio generale, continuano a superare i limiti imposti da un malinteso senso comune.